Categoria: Comunicati

HomeComunicati

L'Esecutivo Usigrai è solidale con i colleghi dell'agenzia Agi in sciopero oggi e domani come segno di protesta nei confronti dell'azienda che non fornisce loro risposte sul futuro assetto della proprietà e che non intende confrontarsi con il Cdr. Assistiamo sempre più, nel mondo dei media, a scelte prese sopra le teste dei giornalisti, ma …

L'Esecutivo Usigrai condivide e fa proprie le preoccupazioni espresse dall'assemblea delle giornaliste e dei giornalisti del Tg3.In diverse occasioni Rai3, così come le altre reti del servizio pubblico, ha registrato performance di ascolto negative, anche sotto l'1-2% di share. E questo a causa di scelte aziendali quanto meno discutibili tra costose produzioni in appalto, nuovi …

Presentati a Viale Mazzini i finalisti e i tutor delle inchieste selezionate dalla giuria. Usigrai conferma il proprio impegno al fianco dei giovani colleghi a cui il premio Morrione offre non un riconoscimento formale ma una possibilità concreta di realizzare un'inchiesta giornalistica; in questo senso il premio rispecchia lo spirito che fu di Roberto Morrione, …

Il voto Europeo sul media freedom act apre la strada alla protezione dei media dalle ingerenze politiche.Un provvedimento particolarmente importante che dovrebbe essere subito adottato nel nostro Paese per non riproporre in Rai lo schema di ocvupazione messo in piedi dai partiti che da sempre comandano sull'Azienda di servizio pubblico.Tra pochi mesi bisognerà rinnovare il …

La Rai ha deciso di alienarla, peraltro in una vendita "a pacchetto", ossia con altri immobili come la sede milanese di Corso Sempione e quelle di Firenze e Genova. Già vendere immobili di proprietà per andare a pagare un affitto, significa depauperare un patrimonio aziendale, ma disfarsi come se fosse un qualsiasi palazzo di un …

I giornalisti del servizio pubblico sia che lavorino per una testata nazionale, come il Tg1, o locale, come la Tgr Calabria, si tengono ben lontani dai campanilismi e dalle rivalità regionali e si limitano a raccontare i fatti per quelli che sono. Per questo l'Usigrai ritiene inaccettabili gli attacchi ai colleghi che hanno realizzato servizi …

L'Esecutivo Usigrai esprime solidarietà e vicinanza ai colleghi del quotidiano il Domani, Giovanni Tizian, Nello Trocchia e Stefano Vergine, finiti sotto inchiesta a Perugia semplicemente per aver fatto il loro lavoro di giornalisti di inchiesta. Quello che gli viene contestato, non è di aver scritto falsità o di aver diffamato qualcuno, ma di aver realizzato …

Più che un’intervista al Ministro ungherese Péter Szijjártó quella andata in onda nel Tg1 delle 20 di ieri è un monologo senza un contraddittorio immediato e contestuale in cui si dà occasione a un uomo di Orban di sparare a zero su una cittadina italiana, Ilaria Salis, detenuta in condizioni disumane in Ungheria. Ci fa …

Il bavaglio è legge.  Dopo l’approvazione di ieri al Senato della legge di delegazione europea non sarà più possibile pubblicare, nemmeno a stralci, il testo delle ordinanze di custodia cautelare fino alla fine dell’udienza preliminare. Si tratta di un provvedimento che impedisce, dal momento dell’arresto fino al processo e quindi per mesi, di divulgare quali …

Ancora un programma giornalistico affidato a un esterno. Questa volta dal cilindro è stato estratto Peter Gomez direttore de Il Fatto quotidiano online, nonché volto di una rete concorrente. E’ l’ennesimo schiaffo ai giornalisti Rai da parte di questo vertice che oscilla tra un insuccesso e una debacle, ad eccezione dei programmi storici: per fortuna …

Ancora una volta i social utilizzati per offendere una donna. Ancora una volta un dipendente Rai, oltretutto un caporedattore, utilizza il suo profilo 'dimenticando' di rappresentare il Servizio Pubblico e offendendo una cantante in gara a Sanremo. Bene ha fatto la Rai ad aprire una procedura disciplinare nei confronti del collega. Ci aspettiamo però che …

Si deciderà tra pochi giorni sull'estradizione del fondatore di Wikileaks, Julian Assange, richiesta dagli Stati Uniti.Assange rischia una condanna a 175 anni di carcere per aver trovato e reso disponibili documenti riservati ma di interesse pubblico che sono stati diffusi da centinaia di testate giornalistiche in tutto il mondo.L'Usigrai partecipa e sostiene le iniziative, annunciate …