Categoria: Pari Opportunità

HomePari Opportunità

Usigrai e FNSI hanno siglato oggi con la Rai un importante accordo che rafforza la rappresentanza sindacale per i giornalisti che lavorano nei programmi delle reti e dei Generi.  In queste strutture viene ulteriormente rafforzata la rappresenza sindacale con il riconoscimento del Comitato di Redazione nei due generi ricompresi nell’accordo. Inoltre, viene istituita la linea …

Corso di formazione Usigrai *Confronto De Siervo (AD Lega Serie A) – Di Trapani (presidente FNSI) sui diritti sportivi e diritto di cronaca* *De Siervo: “Dobbiamo guadagnare, per questo riprendiamo solo le partite. Ma mettiamo a disposizione tutte le nostre immagini”* *Di Trapani: “Il diritto di cronaca è la libertà editoriale. Faccio una proposta: un …

Con Gianni Minà se ne va un pezzo importante della storia del giornalismo della Rai.Indimenticabili le sue interviste ai protagonisti dello sport, del cinema, della musica; i tanti programmi di cui è stato autore e conduttore. Un professionista rigoroso e sempre pronto a nuove sfide pur di ottenere l’intervista che ciascuno di noi avrebbe voluto …

Alla Rai serve autonomia e indipendenza per svolgere il ruolo che le è affidato dal contratto di servizio e dalla convenzione decennale quale concessionaria del servizio pubblico. Le occupazioni a targhe alterne, secondo il colore dei governi, che vedrebbero ora l’arrivo di nuovi vertici e una manciata di esterni graditi ai partiti di maggioranza, rischiano …

Carol Maltesi era una ragazza e una mamma. Carol aveva già conosciuto la violenza e l'aveva combattuta. Carol è stata uccisa; il suo corpo fatto a pezzi, messo in un congelatore, buttato giù per un pendio dentro sacchi neri, quelli che si utilizzano per l'immondizia. Una donna trattata come un rifiuto da chi l'ha ammazzata, …

In occasione dell’8 marzo la Commissione Pari Opportunità Usigrai (in collaborazione con Cpo FNSI e Giulia Giornaliste) lo ha chiesto a quattro colleghe. Quattro storie diverse e un filo conduttore: cosa vuol dire essere giornaliste oggi, tra passione per il proprio lavoro e stereotipi da smontare.  

Come se fosse morta. Come se fosse orfana. Come se non avesse amiche. Come se fosse un fantasma. Che può essere attraversato dalle parole senza venire ferito di nuovo. È così che gran parte dell'informazione ha trattato la donna vittima dello stupro di gruppo che vede coinvolti giovani della Liguria bene. Un caso tra i …

Linguaggio fortemente sessista, commenti misogini, attacchi violenti alla professionalità e alla dignità, allusioni e minacce: Cpo Fnsi, Cpo Usigrai condannano l'aggressione subita, sui social, da Cinzia Fiorato, giornalista del Tg1, intervenuta in difesa di una collega, da parte di Riccardo Catola, già iscritto all'Ordine dei Giornalisti, da cui è uscito, pur vantando, a corredo dei …

Ancora una volta, durante una trasmissione televisiva della Rai, è stato usato un linguaggio triviale e sessista, offensivo per le donne e irrispettoso per il pubblico. Ed è maggiormente grave che a usare tale linguaggio sia stato un giornalista durante la telecronaca di un rally, quindi durante un programma giornalistico, che in questo caso ricade …

Care colleghe e cari colleghi, in questi mesi di pandemia non si fermano i casi di femminicidio, punta dell’iceberg della violenza contro le donne. Raccontiamola in modo corretto: basta parlare di raptus! Basta giustificare gli assassini!   Basta ai facili  moventi come la depressione e la gelosia! Basta far ricadere sulle donne la responsabilità della loro …